Germogli fai da te

Germogli in barattolo

L’ultima volta che ho mangiato germogli è stato nel periodo precedente la diffusione del virus dell’influenza aviaria in Cina. All’epoca i ristoranti cinesi erano molto apprezzati e io ne frequentavo uno che utilizzava anche germogli di bambù e ovviamente i più conosciuti germogli di soia. Sarà stato il 2002-2003, poi è arrivata l’influenza mediatica che ha fatto allontanare molti italiani dalla cucina asiatica.  Negli anni ho visto spesso i germogli di soia negli scaffali dei supermercati, ma non ho mai sentito l’esigenza di metterli nella busta della spesa.

Poi con il tempo è arrivata la celiachia e con essa l’attenzione a una dieta molto più semplice e sana. Ho scoperto cibi come il miglio, la quinoa e l’amaranto, altri “cereali” che non avevo mai sentito nominare e questi misteriosi germogli, molto utilizzata nella cucina asiatica.

In pratica si tratta di semi di alcune piante germogliati e a quanto pare, grazie alle loro proprietà nutritive, sembrano essere preziosissimi integratori naturali per il nostro organismo. Sono ricchissimi di vitamine, enzimi e di proteine vegetali, una vera bomba di benessere.

Quelli che vedete in foto sono i primissimi esperimenti di germogli fatti in casa utilizzando tre semi differenti: fagiolo mungo (soia verde), semi di girasole e erba medica. Non sono carini? 🙂 Ancora non sono germogliati, ma lo faranno presto e tra qualche giorno potrà sperimentare qualche nuovo piatto.

Voi li avete mai provati?

Altre ricette senza glutine

2 thoughts on “Germogli fai da te

  1. Ciao, io li facevo una volta, alle elementari (nei miei anni) la maestra ce li aveva fatti fare a scuola, mettendo i chicchi di grano (quello era più semplice da trovare)in un piatto sopra uno strato di ovatta (cotone idrofilo) umida e ricoperti con un altro strato sottilissimo. Dovevamo spruzzarli ogni giorno. Negli anni li ho sempre fatti così ma trovo interessante la versione in barattolo ed anche più comoda. Come procedi? Li metti in barattolo, li inumidisci, copri con una garza e li metti al caldo? Aspetto informazioni perchè a primavera c’è bisogno di una “botta di vitamine. Buona giornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *